About us

La nostra filosofia                                                                               

“L’unico problema del cavallo è l’uomo

 

L’Equitazione naturale o etologica sta riscuotendo negli ultimi anni un sempre maggiore consenso in Italia.

Fortunatamente vi è sempre una maggiore consapevolezza inerente il benessere animale e la sua corretta gestione.

 

  • Il cavallo ha bisogno di spazio e di movimento: nel loro ambiente naturale, i branchi si spostano in continuazione in spazi vastissimi, alla ricerca di cibo e acqua, mangiando e camminando per molte ore al giorno. Confinare i cavalli in un box è quanto di più contrario alla loro natura, può provocare seri disturbi del comportamento, e può essere molto nocivo per la loro salute.
  • Il cavallo è un animale sociale, che ha bisogno della compagnia dei suoi simili per sviluppare e mantenere un buon equilibrio mentale e fisico. L’ideale, per un cavallo, sarebbe di poter vivere in un branco. Il branco offre al cavallo interazione sociale, sicurezza e protezione. In mancanza di un branco, è comunque necessario garantirgli la nostra compagnia ma soprattutto quella di altri cavalli.
  • Il sistema di comunicazione tra cavalli è molto sviluppato ed è basato sull’ordine gerarchico. Il rispetto della gerarchia da parte di tutti gli individui permette al branco di agire in modo efficace e tempestivo in caso di pericolo e negli spostamenti alla ricerca del cibo e dell’acqua. I cavalli comunicano tra di loro per mezzo del linguaggio del corpo, attraverso i suoni e il modo in cui occupano e modificano il loro spazio all’interno del gruppo. Conoscere il linguaggio dei cavalli è indispensabile se vogliamo stabilire una buona comunicazione con loro. Una comunicazione errata induce nel cavallo paura e diffidenza, oppure mancanza di rispetto nei nostri confronti.
  • Per questo motivo i nostri cavalli vivono liberi ed in branco in ampi spazi, inoltre applichiamo una gestione rigorosamente barefoot.
  • Ultimo particolare, i nostri amici nascono e finiscono la loro vita con noi, come è giusto che sia con i membri di una grande famiglia